Le diverse tipologie di spazzolini elettrici

In commercio vi sono numerose tipologie di spazzolini elettrici e parlare in generale di spazzolino elettrico potrebbe essere riduttivo. Questo perché, se da un lato tutti i modelli condividono il funzionamento di base, dall’altro le varie tipologie differiscono tra loro per caratteristiche importanti.

Se si sta pensando di acquistare uno spazzolino elettrico per prendersi cura della propria igiene orale, è utile conoscere quali sono le tipologie di spazzolini elettrici. Questo al fine di capire su quale modello orientarsi, in base alle proprie necessità.

Modelli a tecnologia sonica

La prima categoria di spazzolini elettrici è quella dei modelli che sfruttano la cosiddetta tecnologia sonica. Sono diverse le aziende che hanno creato degli spazzolini di questo tipo. In generale, la testina compie un movimento anteriore – posteriore ad una elevata velocità, effettuando circa 31mila movimenti al minuto.

Il vantaggio di questa tipologia è che i movimenti veloci danno vita anche a delle bollicine (costituite dalla miscela di saliva e dentifricio), le quali giungono negli spazi fra i denti. La tecnologia sonica consente quindi di pulire anche gli spazi interdentali ed inoltre di pulire il margine gengivale. La pulizia garantita da questo tipo di spazzolino elettrico è quindi completa.

Modelli a tecnologia a rotazione – oscillazione

Sono caratterizzati da una testina tonda, la quale compie dei movimenti di rotazione e di oscillazione. Con questo tipo di spazzolino elettrico bisogna procedere alla pulizia di un dente alla volta, soffermandosi su ciascun dente per qualche secondo.

Studi condotti sulla tecnologia a rotazione – oscillazione hanno dimostrato che garantisce dei risultati migliori rispetto allo spazzolino tradizionale per quanto riguarda la rimozione della placca.

Modelli a tecnologia 3D

Possiamo considerare la tecnologia 3D come la naturale evoluzione della tecnologia a rotazione – oscillazione. Oltre alla rotazione che abbiamo già descritto in precedenza, in questo caso le setole della testina sono in grado di compiere anche delle pulsazioni.

Le pulsazioni completano la gamma dei movimenti e contribuiscono a migliorare l’igiene orale, offrendo una pulizia profonda dei denti e del margine gengivale.

Modelli a tecnologia ultrasonica

Concludiamo la disamina delle diverse tipologie di spazzolini elettrici con i modelli a tecnologia ultrasonica. I filamenti delle testine di questi modelli sono in grado di vibrare con una frequenza maggiore di 20 KHz.

L’elevata frequenza produce delle onde ultrasonore, che non sono percepibili dal nostro apparato uditivo e che hanno la funzione di rompere la parete batterica di tutti i microrganismi presenti nel cavo orale. Gli studi dimostrano che la tecnologia ultrasonica di questi modelli aumenta la rimozione della placca, con un’efficacia complessiva maggiore rispetto allo spazzolino manuale.